Windows 10

Aggiornare a Windows 10 anche dopo il 29 Luglio 2016

Windows 10 è l’ultimo sistema operativo di Microsoft. Tra le varie versioni, Windows 10 è quella che si integra meglio con l’hardware di molti computer, a patto che siano dotati delle specifiche tecniche adeguate.

I vantaggi di Windows 10 sono molti e oltre a garantire un buona fluidità e sicurezza del sistema, aggiunge una UI particolarmente immediata e dei controlli semplificati grazie all’app Impostazioni. L’assistente vocale Cortana completa bene il sistema, sebbene ancora non sia molto diffuso l’utilizzo di questa particolare tecnologia, mentre le app di Microsoft come Film o Foto permettono di utilizzare immediatamente il sistema subito dopo l’installazione. Inoltre molti driver supportano adesso anche Windows 10, integrandosi molto meglio con il sistema operativo, che li riconosce e li adotta più velocemente.

Per un anno, dal 29 luglio 2015 al 29 luglio 2016 è stato possibile aggiornare il proprio PC con una versione ufficiale di Windows 7, 8 e 8.1, ma dopo la data di scadenza, l’aggiornamento è stato reso non disponibile. Tuttavia Microsoft autorizza ad aggiornare comunque il proprio PC per tutti coloro che facciano uso delle tecnologie assistive.

È infatti possibile scaricare il file ISO di Windows 10 ufficialmente ed installarlo, ottenendo ugualmente una licenza valida. Ottenendo così l’aggiornamento non sarà obbligatorio fare uso delle tecnologie assistive ed il sistema non avrà alcuna differenza dai sistemi aggiornati tramite la notifica.

La procedura è molto semplice: farà infatti tutto il vostro PC. Passiamo dunque alla guida.

 

Aggiornamento a Windows 10 – Guida

Come ogni aggiornamento, è consigliato eseguire un backup. Non è obbligatorio perchè Windows vi permetterà di aggiornare al nuovo sistema senza perdere i vostri file o, se preferite avere un sistema pulito ed efficiente, cancellando l’intero hard disk. Inoltre la procedura tra Windows 7 e Windows 8.1 è leggermente diversa. Seguite la procedura in base alla versione.

Aggiornare da Windows 7 – Procedura

In questo caso è necessario avere una PenDrive da almeno 8 GB.

A PC acceso

  • Andate in questa pagina e cliccate su “Aggiorna Ora“. Eseguite dunque il pacchetto scaricato.
  • Selezionate “Crea un supporto di installazione per un altro PC“.
    • La funzione di installazione diretta (“Aggiorna il PC ora“) tende a bloccarsi su Windows 7. Tuttavia se non disponete di una PenDrive, potete provare a selezionare tale funzione, seguendo la guida per Windows 8.1.
  • Selezionate l’architettura del vostro PC (nel dubbio scegliete entrambi) e la versione di Windows 10 adeguata alla versione di Windows di cui disponete.
    • Windows 7 Professional corrisponde a Windows 10 Professional, mentre Windows Home Premium corrisponde a Windows 10 Home.
  • Selezionate adesso “Unità Flash USB” e proseguite. Il download ed il trasferimento in PenDrive impiegheranno un po’ di tempo. Terminato il trasferimento spegnete il PC.

A PC spento

  • Avviate il computer mantenendo collegata la PenDrive e dovrebbe partire automaticamente la procedura di installazione.
    • Se non dovesse partire, entrate nelle impostazioni del BIOS. Il tasto per accedere cambia da PC a PC, ma generalmente è F2, Esc oppure F12.
    • Nelle impostazioni del BIOS, cercate la voce “Boot Priority” o “Boot Order” che generalmente si trova in “Boot Setting” o nella sezione “Boot
    • Nella Boot Priority, mettete in cima tramite tasti direzionali oppure F5 o F6, tutte le voci che riguardano USB Drive.
    • Riavviate e se avete svolto tutto correttamente troverete il logo di Windows 10 in caricamento.
  • Selezionate la lingua, quindi proseguite. Nella prossima schermata vi sarà richiesto il vostro Product Key.
    • Nel caso di Windows 7 il Product Key si trova nella parte inferiore del PC o nella scatola.
    • Nel caso in cui la licenza non venga convalidata, saltate la schermata. Alcune volte Windows richiede internet attivo per convalidare una licenza.
  • Adesso selezionate “Aggiorna Windows” se non volete perdere i dati nel vostro hard disk, “Installazione personalizzata” nel caso in cui voleste un installazione pulita.
    • Se selezionate “Installazione personalizzata“, scegliete la partizione contrassegnata dall’etichetta “Windows“. Proseguite finchè non parte l’aggiornamento.
  • L’aggiornamento può richiedere molto tempo, ma appena finita l’installazione il sistema è pronto
    • Attivate il codice Product Key nel caso in cui precedentemente non fosse stato riconosciuto.

 

Aggiornare da Windows 8 | 8.1

La procedura in questo caso è molto più rapida.

  • Andate in questa pagina e cliccate su “Aggiorna Ora“. Eseguite dunque il pacchetto scaricato.
  • Cliccate su “Aggiorna Ora” ed accettate le varie condizioni.
  • Scegliete se volete un installazione pulita oppure volete mantenere i vostri file, quindi proseguite nell’installazione.
  • L’aggiornamento impiegherà tra  30 minuti e 2 ore in base alle specifiche del vostro PC.
  • Al termine dell’installazione Windows 10 sarà attivo e completamente utilizzabile.

 

Risoluzione dei problemi

Può capitare un errore o un blocco durante l’installazione per qualunque causa. Nel caso dovreste avere problemi, scrivete direttamente qui il problema, cercheremo di risolverlo.

 

Aggiornamento a Windows 10 – Conclusioni

Vale la pena aggiornare a Windows 10?

Assolutamente si. Windows 10 è un sistema completo da ogni punto di vista, inoltre ha un supporto illimitato, visto che Microsoft ha dichiarato che non usciranno nuove versioni di Windows, ma si impegneranno a mantenere sempre aggiornato questo sistema.

Se non avete aggiornato a Windows 10, questa è l’occasione giusta. Approfittatene perchè attualmente Microsoft non ha annunciato nessuna data di chiusura, dunque potrebbe chiudere il supporto a suo piacimento.

Per ogni dubbio o incertezza commentate, inoltre per non perdervi nessuna novità seguite i nostri canali Telegram cliccando sui badge sottostanti.

Canale Telegram Technoblitz Modding               

Autore dell'articolo: redazione

Avatar