5G

5G e i suoi pericoli

Secondo la scienza vera le radiazioni del 5G potrebbero causare la nostra morte. Essa afferma che ci sono nuovi e poco rassicuranti studi in merito all’impatto negativo delle nuove reti sulla salute. Rispetto al 4G cambia la distribuzione del segnale sui 700 e 3.700 MHz oltre che sulle mmWave a ben 26 GHz. Così si è molto vicini alle frequenze radar (utilizzate in ambito militare, aereonautica civile e spaziale) dannose per l’organismo.

Un pericolo latente

Molti studiosi dicono che nel 2020 si concretizzerà un cambiamento epocale nella gestione della rete mobile. Detto questo saranno create offerte 5G con piani internet nuovi, a poco prezzo e più veloci. Ciò significa che la potenza sarà molto elevata rispetto alle frequenze usate precedentemente e quindi con gravi conseguenze per l’ambiente e la salute.

A porre il divieto sulla distribuzione di questa nuova rete è il celebre dottore Martin Pall (il Dr. Martin Pall è un Professore di Biochimica e di Scienze Mediche, lavora alla Washington State University. Ha iniziato a lavorare nel campo della Medicina Ambientale nel 2000, ottenendo anche 8 importanti riconoscimenti internazionali). Questa persona sostiene, in uno dei suoi importanti articoli, che per via di queste frequenze si danneggiano le cellule (a causa dell’assorbimento di ioni di calcio facilitato dal 5G),  lui stesso parla addirittura di un’estinzione dell’essere umano. Anche la comunità scientifica internazionale è relativamente d’accordo con il DR. Martin Pall. Infatti secondo numerosi scienziati, per via del 5G, i tumori al cervello cresceranno sempre di più, provocando preoccupanti squilibri della nostra salute.

Sia il DR. Martin Pall che questi scienziati hanno fatto molti appelli ma senza gran successo, poiché non vengono presi sul serio o vengono addirittura derisi. Fortunatamente a supportare le tesi del DR. Martin Pall ci sono anche un elevato numero di cittadini, associazioni e persino vari parlamentari e politici chiedono STOP al montaggio di antenne 5G e la creazione dei nuovi smartphone che utilizzano questa funzione.

C’è chi dice che il 5G non fa male, ne siamo proprio sicuri?

Tuttavia la scienza ufficiale, attraverso l’Istituto superiore della sanità (Iss), tranquillizza tutti dicendo che il 5G non causa danni ed è sicuro; oltre ad essere anche estremamente innovativo, funzionale e potente. Dal 2022, il 5G userà anche le frequenze a 700 MHz, che sono le stesse usate dai televisori oggi giorno e, a detta di loro, non sono emersi rischi documentabili per la salute.

Tutto ciò non convince la popolazione perché gli studi del Dr. Martin Pall affermano il contrario e sono decisamente studi seri e affidabili. Spinti da ció, molte persone si stanno organizzando per mostrare i danni causati dal 5G alle varie istituzioni.

Conclusioni

Il 5G quindi fa male alla salute oppure no?

Molti scienziati, persone comuni, siti di complottismo e vari hanno diffuso notizie sui gravi danni che potrebbe provocare il 5G, però secondo molti sono solo bufale, falsità o bugie (ma allo stesso tempo chi dice ciò è probabile che dicono loro stessi falsità e fanno discredito). Quindi, sono bufale oppure no? E se fosse di no, è vero che il 5G provocherà danni irreparabili al nostro corpo e ce lo nascondono? Solo il tempo ci farà scoprire gli effetti di queste nuove tecnologie, e nel frattempo pensatela come volete, perché non ci sono sicurezze e affermazioni assolute e al momento queste sono solo ipotesi e sospetti (fortemente sostenuti però), ma siate Coscienti e cauti, e traete le giuste conclusioni, la vita è la cosa più importante.

 

Fonte principale: https://www.tecnoandroid.it/2019/04/25/5g-secondo-la-scienza-le-radiazioni-causeranno-la-nostra-estinzione-in-5-anni-513104

Autore dell'articolo: Gioacchino Savarese

Avatar
Gioacchino Savarese nasce il 26 maggio 1995 a Nocera Inferiore. Fin da subito è appassionato di misteri, scrittura e scienza. Le sue passioni e i suoi sogni si sono materializzati il 16 maggio 2015 con la creazione del Blog intitolato "I Misteri Del Mondo e Dell'Universo", inoltre ha un canale You Tube e una Pagina Facebook omonimi. Inoltre ha pubblicato un libro il 19 luglio 2017 intitolato "I MISTERI DELLA VITA NELL'UNIVERSO". Il 27 giugno 2019 ha pubblicato il suo secondo libro: DIARIO DI UN SOLDATO. Continua tuttora la sua ricerca nel mistero, nelle sue attività e a scrivere.