Qualcomm farà la prima rete 5G del mondo

5G, arriva la prima rete

Arriva la rete 5G

La rete 5G diventa realtà. Dopo tanto chiacchierare circa l’arrivo della nuova tecnologia, negli Stati Uniti è stata annunciata l’attivazione della prima rete commerciale domestica di quinta generazione al mondo. La zona degli Usa da dove è partita la nuova rete è precisamente quella delle città di Houston, Indianapolis, Los Angeles e Sacramento. I cittadini di queste città potranno testare la funzionalità della nuova rete, e notare la differenza tra la 4G e questa di ultimissima generazione. A lanciare la rete 5G è la compagnia Verizon, che grazie a questa mossa entra di diritto nella storia della tecnologia, come la prima in grado di mettere in campo la nuova rete. Con la rete 5G infatti Verizon consente di viaggiare in maniera ultra veloce in tutte le stanze di un’abitazione.

Verizon spiega la propria mission

Ronan Dunne, presidente della Verizon Wireless ha dichiarato che adesso la prima rete commerciale 5G, grazie al lavoro dell’azienda da lui rappresentata, è divenuta realtà.  Lo stesso presidente ha spiegato inoltre che Verizon ha siglato una serie di partnership molto importanti con aziende leader del settore, società di spicco, enti pubblici, enti di livello internazionale che si occupano degli standard tecnici ed altre realtà di primissimo livello del mondo della tecnologia, in grado di sviluppare ed ampliare l’offerta messa in campo da Verizon. La rete 5G infatti parte dagli Stati Uniti, ma secondo Dunne, grazie a queste collaborazioni di grande importanza, la rete potrà svilupparsi con una velocità superiore a quella prevista inizialmente da determinati progetti. La mission infatti è quella di rendere la rete di ultima generazione, sempre più diffusa, in maniera tale da far si che tutti possano accedervi in tempi rapidi. La diffusione infatti sarà il prossimo passo da affrontare, la vera scommessa da vincere. Viste le premesse, c’è da giurarci che verrà vinta in breve tempo.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: