tastiera

Aukey tastiera meccanica KM-G11

Quanto spesso ci capita durante la giornata di scrivere? Che sia un messaggio, o una mail, un post su Facebook o un capolavoro di letteratura, ci ritroviamo ogni giorno, e sempre di pià a comunicare con la scrittura.

Nel corso degli ultimi decenni questo tipo di cominucazione ha subito forti mutazioni, sia nella forma che nei mezzi utilizzati. Non si tratta solo dell’introduzione ai social e in generale ai messaggi “digitali”, ma quanto questi stessi  siano notevolemente mutati nel mezzo: le tastiere.

Con la diffusione in larga scala dei notebook si è diffuso anche il fenomeno della miniaturizzazione delle tastiere anche su desktop. Pian piano le tastiere sono diventate sempre più sottili, più più leggere, più belle e soprattutto più silenziose.

Si é un po’ persa con il tempo la tendenza ad usare le tastiere meccaniche che peró ultimamente stanno ritrovando mercato, in partilcar modo nel mondo del gaming, e sono sempre piú sofisticate e interessanti.

La testiera di cui vi parlo in questa recensione é proprio una tastiera meccanica da scrittura. Inizialmente mi ha un po’ turbato  ma adesso non riesco piú a farne a meno, bellissimo il design e molto comoda la scrittura, a patto di sopportare un po’ di rumore in piú.  Andiamo a scoprirla insieme !

tastiera

Tastiera Meccanica Aukey KM-G11

Contenuto della confezione

Partiamo dal principio, la tastiera ci arriva a  casa nella tipica confezione in stile Aukey molto minimal. Al suo interno troviamo la tastiera KM-G11, l’estrattore per i tasti, un manuale di istruzioni e la garanzia di 24 mesi.

Qualche tecnicismo

La tastiera meccanica in questione presenta le seguente scheda tecnica:

  • Numero di tasti: 87
  • Tipo di Switch: Outemu Blue
  • Materiale dei tasti: ABS
  • Colore: Black
  • Input: DC 5V 200mA
  • Interfaccia: USB
  • Os compatibili Windows, Mac OS X
  • Lunghezza del cavo: 1.5m / 4.9ft
  • Dimensioi: 355 x 122 x 37mm
  • Peso: 800g

Design e costruzione

Partiamo dal design, ho scelto proprio questo modello, tra i tanti offerti da Akeuy, proprio per il Design. Di fatti si distingue dalle sue colleghe proprio per la peculiaritá dei tasti tondi.

Lo stile di questi ultimi riprende quello delle vecchie macchine da scrivere donando un apsetto retró e allo stesso tempo Tech che contraddistingue l’intera azienda. Inoltre la presenza degli switch Outemu Blue dona anche il tipo rumore delle tastiere meccaniche che, abbinato al design, porta in nostalgici a ripensare ai vecchi tempi passati a battere i tasti delle vecchie macchine.

Le scritte sono davvero ben fatte anche se lo stile utilizzato per il disegno dei simboli non mi fa impazzire. Un plus é certamente il sistema di scrittura dei tasti, questi infatti non sono semplicemente stampati sopra come capita solitamente, e quindi facilmente consumabili, ma sono scavati al di sotto del tasto e riempiti di un tipo di ABS trasparente.

tastiera

La costruzione é eccezionale, la prima cosa che ho pensato tirandola fuori dalla confezione é stata: caspita quanto pesa! Infatti 800 grammi non sono certamente pochi per una tastiera priva, per di piú, del tastierino numerico.

I materiali sono di alto livello e la sensazione é quella di un prodotto premium nonostante il costo decisamente contenuto, i dettagli sono molto curati a partire dai tasti fino ad arrivare al cavo e al connettore Usb davvero solidi e ben fatti.

Utilizzo

Ho utilizzato questa tastiera costantemente per due settimane prima di cominciare a valutarne i pro e i contro e se fosse comoda o meno per il mio tipo di utilizzo. Parto dal presupposto che NON si tratta di una tastiera da Gaming, bensí di una tastiera nata per la scrittura. Di fatti gli switch di colore blu lo confermano.

Nota molto importante e da non sottovalutare é il LAYOUT AMERICANO. Nulla di trascendentale, per chi non lo sapesse il Layout Americano comporta solo una differente posizione dei simboli e l’assenza di tastie dedicati alle lettere accentate. Tuttavia la tastiera é al 100% utilizzabile anche in Italia in due modi che adesso vediamo.

tastiera

Come utilizzare la tastiera in Italia nonostante il Layout Americano

Come anticipato poco fa , la tastiera presenta il Layout Americano standar QWERTY. Questo vuol dire che non troveremo i tasti dedicati alle lettere accentate e che i simboli saranno leggermente differenti dal leyout italiano a cui siamo abituati generalmente.

Nella prima settiamana di test ho utilizzato la tastiera su Windows avevendo impostato il layout virtuale italiano. Di fatto i simboli e le lettere digitate corrispondevano a quelle presenti sul layout italiano e non a quelli effettivamente visibili dai tasti. Mi é stato possibile utilizzarlo grazie alla mia perfetta conoscenza della tastiera italiano che mi permette di scrivere senza guardare.

Poi peró ho pensato di provarla con il Layout Americano pensando che potesse essere utile imparare ad utilizzarlo vista la forte presenza sul mercato rispespotto gli altri Layout.

Per utilizzare il Layout americano  basta impostarlo nel pannello di controllo del nostro Pc e attivarlo dall’icona vicino al calendario in basso a dx della barra di start. Una volta attivato il testo digitato corrisponderá esattamente a quello stampato sui tasti fatta eccezione per le lettere accentate per le quali basterá premere in contemporanea il tast AltGr, che nel layout americano é segnato semplicemente come Alt e si trova a dx della barra spaziatrice.

Devo ammettere che una volta abituatomi a questo layout ho cominciato a preferirlo a quello italiano.

Conclusioni

In definitiva ritengo questo prodotto davvero un ottimo prodotto, ben costruito, prestante e soprattutto di ottima presenza. Una tastiera che oltre a svolgere il proprio compito dona anche un tocco di classe all’arredamento della vostra postazione da lavoro.

Consiglio la versione con tastierino numerico se siete soliti utilizzare i numeri per una questione di comodità, probabilmente avrei gradito una retroilluminazione bianca, e non RGB come le tamarrissime tastiere da Gaming, in modo da poter scrivere tranquillamente anche al buio.Il rumore dei tasti inizialmente può sembrare fastidioso ma una volta che ci si abitua risulta quasi piacevole e appagante. La tastiera é inoltre molto economica e non presenta, fatta eccezione del layout americano, nessun difetto (o almeno io non ne ho trovati fino ad ora).

La potete acquistiare su amazon al seguente link, se la recensione ti é stata utile condividi questo articolo con i tuoi amici amanti della scrittura e della tecnologia, rimani collegato con i nostri social per non perderti nessun aggiornamento!

Autore dell'articolo: redazione